Incontri al buio, cosa ne pensate?

0

La pratica degli incontri al buio, soprattutto ora che internet garantisce ancora più anonimato nelle chat, si è diffusa largamente in tutto il mondo ma a volte può essere rischiosa ed ilare come è successo ad un uomo che, dopo aver chattato per diverso tempo con una donna online, ha deciso di incontrarla scoprendo che si trattava della nuora. Ma cosa ne pensate voi di questo fenomeno di cui si parla poco ma che continua ad espandersi?

La cosa interessante è che gli incontri al buio vedono per protagonisti persone di ogni tipologia, ceto sociale o situazione familiare. Si possono trovare uomini sposati in cerca di avventure, casalinghe annoiate che cercano un po’ di brio per staccare dalla routine, giovani con difficoltà a rapportarsi con le persone e tantissimo altro. Insomma l’idea del mistero, del non sapere chi si ha di fronte, per certi versi affascina e spinge ad ignorare i freni inibitori.

Ovviamente il fattore di rischio è elevato, soprattutto su internet in cui molti abusano dell’anonimato per compiere vere e proprie truffe, ricatti o molto peggio nei casi più sfortunati, ciò non di meno chi sceglie gli incontri al buio è consapevole dei rischi, ma l’eccitazione creata dal mistero ha il sopravvento. Si tratta dunque di un particolare fenomeno sociale che può, in alcuni casi, dar modo a chi è timido di natura, di mostrare i suoi lati senza aver paura delle conseguenze, almeno finchè non si verificherà l’incontro reale.

Con la giusta dose di attenzione dunque possiamo dire che gli incontri al buio possono essere un catalizzatore sociale molto potente, capace di aiutare molte categorie di persone ad uscire dalla quotidianità delle loro vite, magari aiutandole a conoscersi meglio. Voi invece avete uno spirito più avventuroso e curioso o attento e guardingo? Come vi rapportate con questo fenomeno sociale?

Share.

About Author

Leave A Reply